Subscribe Now
Trending News
Libri

Il club di Takis Würger Libro Recensione 

Ho scelto Il Club (2019), il romanzo d’esordio dell’autore di Der Spiegel, Takis Würger, sulla base del libro di Megan Abbot: “Wildly entertaining”. E sono contenta di aver provato questo romanzo, nonostante la sua copertina sdolcinata. Il Club ha fatto colpo nella nativa Germania di Würger quando è stato originariamente pubblicato nel 2017, con il thriller che è diventato un bestseller nazionale.


Ora finalmente abbiamo la traduzione in italiano di questo piccolo e brillante thriller. In questa recensione del libro di Il Club di Takis Würger, ti fornirò il riepilogo della storia, i suoi punti di forza e di debolezza. Iniziamo!

Recensioni libro Il Club

In questa storia, il nostro eroe tedesco Hans Stichler è cresciuto praticamente orfano dopo la morte di sua madre quando era giovane e la morte di suo padre non molto tempo dopo. Dopo la morte di suo padre, l’eccentrica e fragile sorellastra inglese di sua madre, Alex, decide che, invece di adottare l’adolescente Hans, pagherà perché lui vada in un costoso collegio cattolico.

Libro Il Club Recensioni

Lì, Hans sviluppa il suo talento naturale per la boxe, uno sport che suo padre lo ha incoraggiato a perseguire quando era solo un bambino. Tra tutti gli insegnanti e compagni di classe maschi, Hans ha scoperto che la maggior parte delle persone lo lasciava solo per trovare conforto nei libri.

La zia Alex è una specie di enigma per Hans. Periodicamente entra e esce dalla sua vita, trascinandosi sempre dietro un aspetto gelido. I suoi problemi di salute mentale sono accennati senza etichettati con una diagnosi. Quando la cerca, Hans scopre che è un’acclamata storica dell’arte che insegna all’Università di Cambridge.


Tuttavia, non importa quanto Alex sia talentuoso e degno di nota, Hans la risente a un certo livello per averlo lasciato orfano e non averlo adottato o portato in Inghilterra con lei. E lei si tiene a distanza prima di contattarlo poco prima che sia pronto per la laurea. Alex lo porta a Cambridge dicendo che c’è qualcosa per cui ha bisogno di aiuto e che lui potrebbe aiutarla a risolvere.

A Cambridge, Alex propone di aiutare Hans a ottenere l’accettazione presso la prestigiosa università se accetta di infiltrarsi in uno dei club segreti della scuola, il Pitt Club. Sotto falso nome, Hans avrebbe fatto parte del club, i cui membri passati e presenti contano leader in politica, affari e banche.


Alex dice a Hans che è stato commesso un crimine, anche se non entrerà nei dettagli e ha bisogno che lui sia un osservatore, essenzialmente una spia, e gli riferisca periodicamente. Nessuno saprebbe che sono imparentati e la loro comunicazione si incanalerebbe attraverso un contatto reciproco, per la maggior parte.


Non è una cattiva offerta. Hans non ha molto indietro in Germania, dove non ha famiglia. Un’istruzione a Cambridge lo avrebbe senza dubbio preparato per un futuro radioso. E Hans ha il desiderio di un orfano di avere una famiglia di qualsiasi tipo, anche se è la sua severa e remota zia Alex, e, per quanto si risenta per lei per averlo abbandonato, vuole accontentarla.

Hans dice di sì.

Il resto del romanzo segue la vita di Hans a Cambridge mentre cerca di infiltrarsi nel Pitt Club e periodicamente controlla Charlotte, una studentessa di dottorato che è stata reclutata da Alex per aiutare Hans ad essere accettato nel club. Il talento di Hans per la boxe aiuta a sostenere il suo caso poiché il Pitt Club ha un legame con la squadra di boxe dell’università.


Hans è un formidabile talento e si unisce alla preparazione del leggendario incontro di boxe Cambridge – Oxford. Più a fondo Hans si ritrova ad assimilare in questo tossico mondo di privilegi, che sembra operare senza minacce, più si rende conto di quanta corruzione e violenza abbiano infuso le classifiche d’élite dell’università e dei maggiori mediatori di potere che guidano il mondo.


Man mano che Hans viene trascinato più in là, può trovare una via d’uscita o accetterà la promessa del Club di un futuro redditizio nella rete ultra-selettiva di mediatori di potere del Club? Riuscirà a mantenere la mente lucida o le sue emozioni vinceranno il suo giudizio migliore?

Punti forti del libro Il Club

Il Club libro recensioni

Puoi leggere questo breve romanzo in una sola seduta e parte di quell’effetto di girare le pagine è il ritmo serrato. Il libro si svolge come un romanzo di formazione intrecciato con un thriller. È stata una scelta interessante chiedere ad Alex di lasciare Hans a Cambridge e fargli capire le cose da solo.

Il fatto che lei non specifichi mai il crimine significa che ogni conversazione che riceviamo la stiamo leggendo tra le righe. Ci vengono negati anche i dettagli, lasciati solo a mettere insieme la rottura attraverso conversazioni e separazioni. Non ci viene detto cosa cercare, solo guardare.


Un’altra scelta interessante è che questo libro venga raccontato attraverso le prospettive di diversi personaggi, non solo Hans, Alex e Charlotte, ma anche altri membri di Cambridge, il Pitt Club o persone sul perimetro dell’azione. Ciò ha mantenuto la storia fresca e accattivante.

Non resteresti bloccato con un personaggio per troppo tempo prima che la sua parte finisse e poi ti imbatteresti in qualcun altro. In realtà è abbastanza simile a Le cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin, con prospettive e trame alternate. Le prospettive a rotazione di Würger offrono uno sguardo panoramico al Club, all’Università di Cambridge e al privilegio che si estende ai laureati.


La voce di Hans era la più intrigante per me. È scritto come un completo outsider a Cambridge, ed è attraverso i suoi occhi che vediamo come la scuola lo plasma. In realtà sarebbe stato una spia perfetta, perché era un osservatore così abile, ma abbastanza maturo da prendere decisioni in una frazione di secondo e possederle.


Mi è piaciuto anche l’aspetto della boxe. Questo libro è carico di testosterone, con poche voci femminili (la mia lamentela sotto), ma ha l’effetto di immergerti in quel mondo, e parte di questo è attraverso la boxe. Adoro il modo in cui questo libro include la boxe come tema ricorrente e dispositivo di trama.

C’è, ovviamente, la strategia più ampia della trama progettata da Alex, ma c’è anche la tecnica del momento di battere un avversario. A un certo punto, un personaggio nota che:


Sapevo che gli incontri di boxe venivano vinti nella mente, almeno questo era quello che diceva la gente, e se era vero, allora in quel momento il mio avversario stava vincendo.

IL CLUB, TAKIS WÜRGER


Il libro è stato davvero all’altezza di quell’idea, che gli incontri di boxe e tutti i giochi di strategia erano psicologici. In quel caso, Alex avrebbe potuto inscatolare con i migliori di loro.

Punti deboli del libro Il Club

Recensione libro Il Club

A volte, il linguaggio scarno del libro mi dava sui nervi. Era difficile distinguere una voce dall’altra e si fondevano tutte insieme, anche se quella poteva essere la traduzione. Avendo studiato un po ‘di tedesco io stesso, mi chiedo se parte del calore della storia non sia venuto fuori dalla traduzione. Detto questo, la voce è molto simile a Bret Easton Ellis e Teddy Wayne, e se questo è il tuo genere, troverai che questa è una bella lettura.


Conclusione

Alla fine, darei a The Club di Takis Würger una valutazione di 3,5 stelle arrotondata a 4 stelle e lo consiglierei per una lettura veloce sulla spiaggia o se hai bisogno di qualcosa di veloce tra due libri più grandi. Würger segna una voce letteraria fresca e gradita che fa alcune osservazioni astute e sfumate su privilegio, prestigio e mascolinità tossica.

Questo libro è un bel thriller e Würger ha alcuni trucchi interessanti nella manica che portano questo mistero convenzionale a un livello più profondo a livello di personaggio, trama e tematica.

Buona lettura!

Related posts

Leave a Reply