Subscribe Now
Trending News

Blog Post

Libri

Libro Later di Stephen King Recensioni 

Libro Later di Stephen King Recensioni

Stephen Edwin King (nato il 21 settembre 1947) è un autore americano di romanzi horror, soprannaturali, suspense, crime, fantascienza. I suoi libri hanno venduto più di 350 milioni di copie e molti sono stati adattati in film, serie televisive, miniserie e fumetti. Stephen King ha pubblicato 62 romanzi, di cui sette con lo pseudonimo di Richard Bachman, e cinque libri di saggistica. Ha anche scritto circa 200 racconti, la maggior parte dei quali sono stati pubblicati in raccolte di libri.


C’è un particolare tipo di magia avvertita da ogni lettore costante che mette le mani su un nuovo romanzo di Stephen King. È una sensazione difficile da descrivere con precisione, ma è come tornare a casa dopo tanto tempo. Lo stile di scrittura e i personaggi contenuti nelle copertine del romanzo amplificano questa atmosfera confortante essendo completamente nuovi ma profondamente familiari.


L’ultimo romanzo di Stephen King ,”Later”, raggiunge il tipo esatto di conforto agghiacciante che i lettori costanti cercano nonostante i suoi piccoli difetti. In parte thriller poliziesco e in parte fiction horror, “Later” racconta la storia di Jamie Conklin, un giovane ragazzo che vive con sua madre single, l’agente letterario Tia, a New York City.

Jamie è un bambino relativamente normale, a parte il fatto che può vedere e parlare con le persone morte. Se questa trama suona simile a te, non sei solo. Ho subito pensato al film del 1999 di M. Night Shyamalan “Il sesto senso”. Sembra che anche King fosse a conoscenza delle somiglianze, poiché ha detto a Jamie di informare il lettore che “non è come in quel film con Bruce Willis”.


Non sono sicura di essere d’accordo con Jamie qui – la sua abilità in “Later” è molto simile all’abilità di Cole Sear (interpretato da Haley Joel Osment) in “Il sesto senso”, anche se con alcune differenze notevoli. Ad esempio, in “Later”, i fantasmi sembrano seguire due regole peculiari: in primo luogo, devono dire la verità, e in secondo luogo, scompaiono dopo pochi giorni. Dove scompaiono? In modo agghiacciante, King non rivela mai la loro destinazione.

Recensioni libro Later di Stephen King

I lettori che hanno familiarità con il bestseller di King  “It” (1986) saranno entusiasti di scoprire che “Later” presenta il Ritual of Chüd, che il il club dei perdenti esegue per sconfiggere l’antagonista interdimensionale noto come “It”. Successivamente mette Jamie in contatto diretto con un essere cosmico inquietantemente simile a quello di “It”. Proprio come il titolo “It”, l’essere in “Later” affronta il nostro protagonista con le folli “luci della morte” che brillano dalla sua bocca.


La performance rituale di Jamie si verifica dopo che l’ex ragazzo di sua madre Liz Dutton, una poliziotta sporca e detective di New York, essenzialmente rapisce Jamie e sfrutta il suo potere per aiutarla a risolvere un caso e salvare il suo lavoro.

Liz costringe Jamie a parlare di quello che inizialmente crede essere lo spirito di un bombardiere seriale Kenneth Therriault, AKA Thumper; tuttavia, quando il fantasma di Therriault non scompare dopo pochi giorni e inizia a raccontare bugie inquietanti, Jamie alla fine scopre di non essere in lotta con uno spirito umano.


In realtà sta comunicando con una forza malevola e inconoscibile che in qualche modo possiede lo spirito di Therriault. Non entrerò nei dettagli qui perché dovresti davvero leggerlo da solo, ma crea un climax incredibilmente caotico.


“Si può uccidere il male seppellendolo di risate.”


I molti punti di forza di King risplendono brillantemente in “Later”. Sono sempre impressionata dalla sua capacità di portare una litania di orrori, sia realistici che paranormali, alle sue opere. Jamie Conklin affronta non solo i fantasmi e la minaccia cosmica di possedere Therriault, ma anche malattie ereditarie, il crollo degli alloggi del 2008 e le crescenti fatture ospedaliere.

Recensioni libro di Stephen King Later

Le relazioni di questo romanzo forniscono una luce contrastante all’oscurità che lo pervade, un’altra classica mossa del re. Sono stato particolarmente colpito dalla relazione tra Jamie e sua madre, Tia, che i lettori possono vedere svilupparsi e crescere mentre si sposta dall’infanzia alla giovane età adulta.


Inoltre, non penso che qualcuno possa catturare meglio il particolare tipo di crepacuore che deriva dall’invecchiamento e dalla scoperta che gli adulti nella tua vita non sono così infallibili come potresti aver creduto una volta. In “Later”, King crea abilmente la relazione tesa che emerge tra Jamie e Liz, così come la consapevolezza di Jamie del suo sfruttamento e la dipendenza dalla droga di Liz.


Sebbene Liz non sia certamente un personaggio molto redentore, non è nemmeno dipinta come del tutto irredimibile. King pone qualcosa di simpatico (o forse solo patetico?) Nella sua interpretazione di Liz, che serve a rendere il libro “Later” una lettura davvero avvincente.


“Quando stai male, quando ti senti sopraffatto, quando sei certo che non ce la farai, apri un libro e leggilo tutto. E se ancora non stai meglio prendine un altro e ricomincia.”


Recensione libro Later

Ovviamente niente può essere perfetto. Un altro difetto arriva a una rivelazione nella conclusione del romanzo. Ho fatto del mio meglio per capire lo scopo di questa rivelazione, ma ho lottato per trovare una risposta al di là della ragione superficiale per aggiungere uno shock finale.


Nonostante il bizzarro finale, consiglio caldamente il libro “Later”. King si è chiaramente divertito molto a scrivere questo. Posso garantire che chiunque, in particolare i miei compagni di lettura costante, si divertirà allo stesso modo ad affrontare i morti con Jamie Conklin.

Ti è piaciuto questo articolo? Scopri anche la storia di Barack Obama nel libro  “Una terra promessa”.

Related posts

Leave a Reply