Subscribe Now
Trending News

Blog Post

Libri

L’ultima notte della nostra vita di Adam Silvera recensioni libro 

L’ultima notte della nostra vita di Adam Silvera recensioni libro

Adam Silvera ci ricorda che non c’è vita senza morte e non c’è amore senza perdita in questa storia devastante ma edificante di due persone le cui vite cambiano nel corso di un giorno indimenticabile. Il 5 settembre, poco dopo la mezzanotte, Death-Cast chiama Mateo Torrez e Rufus Emeterio per dare loro una brutta notizia: moriranno oggi.

Mateo e Rufus sono dei perfetti sconosciuti, ma, per ragioni diverse, stanno entrambi cercando di fare un nuovo amico nel loro giorno della fine. La buona notizia: c’è un’app per questo. Si chiama L’ultimo amico e attraverso di esso, Rufus e Mateo stanno per incontrarsi per un’ultima grande avventura: vivere una vita in un solo giorno.


Recensioni libro L’ultima notte della nostra vita di Adam Silvera


L’ultima notte della nostra vita è la storia di Mateo e Rufus, due ragazzi molto diversi che vivono a New York e poi, un giorno all’alba, ricevono la chiamata da Death-Cast, una società che avvisa le persone il giorno in cui stanno andando a morire. Non ti dicono esattamente quando o perché morirai, ti dicono solo che accadrà nelle prossime 24 ore e che dovresti dire addio e mettere in ordine i tuoi affari.

L'ultima notte della nostra vita recensioni

Quando Mateo, che è un ragazzo molto timido e riservato, riceve la chiamata va nel panico e decide che trarrà il massimo dal suo ultimo giorno, ma non riesce a uscire dal suo appartamento. In quel momento decide che è una buona idea scaricare l’app Last Friend, che collega i decker (le persone che hanno ricevuto la chiamata) e consente loro di incontrarsi nel giorno della fine. Ed è così che conosce Rufus, un orfano che sta scappando dalla polizia per aver picchiato a morte un tizio, e trascorre con lui il suo End Day.

Quello che mi ha ferito di più del libro L’ultima notte della nostra vita è che, come Rufus e Mateo a un certo punto, mi sono completamente dimenticata che erano al loro fine giornata. Ero così assorbita dalle loro avventure e dalla loro crescente amicizia, che ho dimenticato il titolo del libro… Che è stato un grosso errore!!!


L’ultima notte della nostra vita non era una tipica lista di cose da fare per le persone che stanno per morire; ma una storia di due persone che sono condannate e stanno vivendo i momenti migliori della loro vita. Stanno imparando a fidarsi di un estraneo; e stanno cercando di sistemare le cose per le persone che si stanno lasciando alle spalle e che, soprattutto, osano amare fino alla fine.

L'ultima notte della nostra vita recensioni libro

L’ultima notte della nostra vita ha un tono molto particolare, perché non è tutto oscuro e deprimente, ma non è nemmeno tutto brillante e pieno di speranza. La storia che Adam ci sta raccontando è malinconica e agrodolce. La morte è su ogni pagina, ma è anche Amore, Amicizia e Famiglia. C’è l’inevitabilità che tutto finisca, ma anche la sensazione elettrizzante del percorso che stanno facendo fino al momento in cui arriva.

Il modo in cui Adam Silvera ci fa credere in una relazione proprio nel giorno della fine è sorprendente, perché penseresti che abbia usato il classico instalove… ma non l’ha fatto.


Penso che il libro L’ultima notte della nostra vita ci mostri quanto possono essere potenti i legami quando si formano in situazioni molto stressanti e intense. Quello che ho veramente amato di questo aspetto del libro è che, a parte la morte, tutto è stato una scelta: fidarsi, uscire insieme, andare in certi posti, diventare amici, prendersi cura dell’altro. Tutto era una scelta, il Destino non aveva niente a che fare lì.

Tu cosa faresti se scoprissi che ti rimane un SOLO GIORNO da vivere?

Related posts

Leave a Reply